MasterEmaco P 4000 – Speciale malta cementizia per riprese di getto ad elevata funzione strutturale, anche in presenza di umidità. Permette di effettuare applicazioni fino a temperature di -5°C. 


Come funziona la malta cementizia MasterEmaco P 4000?

Le superfici su cui andrà colato MasterEmaco P 4000 dovranno essere preparate mediante sabbiatura o scarifica e successivamente pulite con aria compressa. I sottofondi dovranno essere inumiditi ma privi di acqua stagnante.

Si precisa inoltre che in presenza di temperature al di sotto dello zero, si dovrà verificare l'assenza di ghiaccio o sim. sulla superficie oggetto di ripresa di getto.

Miscelare per 3-4 minuti, con frusta montata su trapano a bassa velocità, l'intero contenuto dei sacchi con il quantitativo minimo d'acqua previsto (pari al 18%) fino ad ottenere un impasto omogeneo e privo di grumi. Aggiungere poi eventualmente altra acqua (senza superare il quantitativo massimo previsto (pari al 21%).

Applicare mediante pennello, rullo o a spruzzo sulla superficie precedentemente preparata.

La ripresa di getto dovrà avvenire necessariamente sulla malta MasterEmaco P 4000 non ancora indurita rispettando i seguenti tempi di ricopertura:

  • 10°C entro 2 ore
  • 20°C entro 60 minuti
  • 30°C entro 45 minuti

 

Cosa rende MasterEmaco P 4000 una soluzione per riprese di getto unica?

MasterEmaco P 4000 è stato progettato per eseguire mediante colaggio applicazioni di riprese di getto tra calcestruzzo fresco ed indurito.

 

Qual è il beneficio per il cliente?

MasterEmaco P 4000 presenta le seguenti caratteristiche:

  • risponde ai limiti di accettazione indicati nella normativa UNI EN 1504 parte 6 ed è marcato CE;

  • L’applicazione del prodotto è semplice e molto meno vincolata alle temperature ambientali, problema che spesso limita l’impiego delle tradizionali resine strutturali in particolare sotto i +10°C; è infatti possibile l’applicazione fino a -5°C;

  • Elevata compatibilità chimica e “monoliticità” con il supporto (quindi simili moduli elastici, simili coefficienti di dilatazione termica), problema che spesso limita l’impiego delle tradizionali resine strutturali e che comunque non garantisce l’ottenimento di un’insieme supporto-ancorante di tipo monolitico;

  • Elevata durabilità, elevata adesione ed in generale elevate prestazioni meccaniche;

  • Semplice da usare, privo di odori fastidiosi tipici delle resine tradizionali;

  • Può essere applicato anche su supporti umidi problema che spesso limita l’impiego delle tradizionali resine strutturali;

  • Elevata resistenza alle alte temperature (ad esempio in caso di urto ed incendio) grazie alla natura dell’ancorante.

Download

Trova il funzionario di vendita della tua zona

Distribution Finder Rete vendita